Translate

Visualizzazione post con etichetta online. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta online. Mostra tutti i post

Lettera a cuore aperto scritta dal fidanzato di un'infermiera.

Il fidanzato di un'infermiera irlandese ha scritto una lettera a cuore aperto, che racconta quello che accade ogni giorno alla propria ragazza.


Come ben sapete, da qualche mese gli infermieri e le ostetriche che lavorano negli ospedali pubblici  in Irlanda hanno "minacciato" di scioperare per 24 ore se le loro richieste non venissero accolte e ad oggi lo sciopero sembra molto vicino.

Carl Mullan, è un presentatore radiofonico di RTÉ 2FM, ha utilizzato  Twitter per prestare il suo supporto agli infermieri che si trovano in mezzo all'attuale disputa che riguarda la loro retribuzione e le loro condizioni.

Ha scritto: "Non sono un'infermiere, ma la mia ragazza lo è ed attraverso lei, ora ho molti amici infermieri, quindi per quello che vale, dall'esterno, questo è quello che per me è essere un'infermiera.

"Essere un'infermiera significa perderti i tuoi figli che aprono i loro regali a Natale, significa essere assenti a tavola mentre la tua famiglia si siede insieme per la cena di Natale. Come infermiera, trascorri la tua giornata rendendo il Natale speciale per chi non può essere a casa.

"Significa non vedere l'ora di incontrare i tuoi amici dopo il lavoro, solo che alle volte i tuoi piani vengono messi da parte quando un paziente cade proprio mentre stai per dare le consegne e finire il tuo turno."

"Significa tornare a casa con graffi e lividi sulle braccia soltanto perché un paziente  è così spaventato da non poter reagire in altri modi. Significa fare tutti i tipi di test quando accidentalmente si riporta  una ferita da ago."

"Significa essere pronti, in qualsiasi momento, ovunque ed agire quando senti qualcuno gridare aiuto, non importa se sei in vacanza o in una serata fuori, quando nessuno sa cosa fare, tutti si rivolgono a te e spera che tu possa aiutarlo."



"Significa tornare a casa dal lavoro, sfinito e dover tenere per te quello che è successo in reparto durante il tuo turno, perché è troppo sconvolgente per parlarne. (Quando vivi con un'infermiera, sai quando qualcosa non va, ma impari a smettere chiedendo cosa è successo, parleranno quando saranno pronti)

"Significa chiamare i tuoi cari quando lasci il lavoro dopo una giornata particolarmente dura perché hai bisogno di una voce dall'altra parte che parli con te. Non importa di cosa parli, basta qualsiasi cosa purché ti distragga dallo scoppiare in lacrime mentre vai alla tua macchina."

"Significa alzarsi al lavoro il mattino seguente, spazzolare via tutto e ricominciare da capo perché sei un'infermiera, questo è quello che fai e lo adori."

"Non sono un'infermiera, non sono tagliato per essere  un infermiere, ma sono così felice che ci siano persone disinteressate e abbastanza coraggiose da fare il lavoro che fanno gli infermieri, sostengo i nostri infermieri nella ricerca di ciò che è giusto.



"Eroi, sono orgoglioso di conoscere un'infermiera. "



Le sue parole hanno sono state condivise dagli altri sui social media, infermieri e non.

Circa 40.000 tra infermieri e ostetriche hanno intenzione di colpire per 24 ore mercoledì 30 gennaio.
Se la controversia rimane irrisolta, il 5 febbraio, il 7, il 12, il 13 e il 14 attueranno altri scioperi, di nuovo, come riporta Independent.ie

Qua il post originale ed il profilo Twitter dello speaker radiofonico. 

L'infermiere visto come missionario piuttosto che professionista, perché?

Troppe volte l'infermiere è visto come un "missionario" e questo punto di vista forse andava bene parecchi anni fa, quando si discendeva dalla Nightingale e la figura infermieristica era intesa come sottoposto agli ordini dei medici. 


Detto questo, di tempo ne è passato e fortunatamente per noi, ma di più per i cittadini, la nostra Professione ha fatto passi da gigante, in teoria l'infermiere può fare diagnosi, può gestire ambulatori, può (con i dovuti titoli) partecipare attivamente alla ricerca scientifica, quindi oggi è intesa come vera e propria PROFESSIONE. 


Ho scritto in teoria, perché in alcune realtà e mi dispiace dirlo, l'infermiere si trova relegato ad attività domestico alberghiere che ahimè non rispecchiano l'attuale infermieristica, per carità non si storce il naso davanti a certe cose, ma è giusto che il cittadino e l'utenza tutta conosca che non è di competenza infermieristica, professionalmente parlando in tutta Italia si lavora sotto organico e alcuni, anzi troppi colleghi lavorano in costante stress e con unità mancanti se a questo poi si aggiungono le responsabilità di chi dovrebbe garantire un adeguato numero di unità infermieristiche e ausiliare il puzzle è completo. 

Quello che state leggendo è stato anche legiferato dalla legge qui sotto:


In pratica con l'istituzione dell'Oss le attività domestico alberghiere non sono più di competenza infermieristica, ma l'Oss collabora con l'infermiere, in teoria. 

Continuo a dire in teoria, perché anche qui sulla carta o meglio per la legge, c'è scritto una cosa, mentre in molte realtà succede l'opposto, le Aziende non assumono Oss e utilizzano le unità infermieristiche come jolly. 


Esatto veri e propri jolly della sanità, in questo modo si lavora il doppio, da infermieri e da Oss, questo porta a quello che leggerete in basso, ma in pratica porta ad un'assistenza che può essere precaria, sott'organico, stressante e dannosa per tutti, cittadini compresi. 

Questo non vuole assolutamente giustificare gli episodi che ci vengono presentati ogni giorno in prima pagina, ma anzi vuole dare al cittadino uno strumento per chiedere quello che gli spetta, in Italia c'è il più alto tasso di rapporto infermerie - paziente 1:13, negli altri paesi, 1:6, in parole povere un infermiere che deve prestare assistenza a 13 persone è esposto a rischi di salute, ma ancor di più il margine d'errore è incrementato. 

Ora non sta a me cercare i colpevoli di questo e lungi da me fare politica, ma i continui tagli alla spesa sanitaria, così come l'istruzione, ha penalizzato il Sistema Sanitario Nazionale, una volta fiore all'occhiello di questo paese? 
In attesa di risposte concrete, il minimo che si possa fare e impegnarci costantemente e pretendere che qualcosa cambi. 

Da un paio d'anni l'infermiere è diventato quasi uno "strumento" politico, ma ad oggi si è visto ben poco, un cittadino poco informato sulla nostra professione, una professione che fatica a trovare il giusto posto nella sanità, ma soprattutto nella società e i professionisti stessi che, nel massimo sconforto vanno avanti perché credono in questa professione. 

Dalla mia esperienza all'estero sto imparando tanto e sarebbe bello partecipare come parte attiva al cambiamento che ci spetta, che gioverà al cittadino in primis e poi alla nostra professione. 

Quello che da anni gli infermieri italiani chiedono è "soltanto" un giusto riconoscimento professionale e sociale, questo può arrivare sicuramente con la costante formazione degli stessi, ma anche con una giusta "pubblicità" si deve arrivare al cittadino e informarlo che dietro ai sorrisi, all'empatia e le altre cose, vi sono professionisti, alla pari dei medici, dei radiologi e delle altre professioni sanitarie. 

Informare correttamente i cittadini è un dovere ed essere informati è un diritto. 



“Casinò Online fantastici e dove trovarli.”

Come trovare il Casinò Online per scommettere ?

“Casinò Online fantastici e dove trovarli.”

Ad oggi scommettere Online è diventato veramente semplice, sicuro e soprattuto divertente, senza contare gli eventuali bonus, che non si trovano nella classica ricevitoria.

Ma se ti chiedi come trovare il sito, questa guida ti aiuterà a farlo.

Bene come detto nell’articolo precedente, ad oggi esistono molti Casinò Online, sicuri, veloci e che tante volte offrono un’ottima esperienza, oltre che dei bonus; la prima cosa da fare è accertarsi che il Casinò Online per il quale si vuole registrare sia a norma AAMS (Agenzia delle Dogane e dei Monopoli) questo per garantire una maggiore sicurezza agli scommettitori. 
Va da sé il fatto che dobbiate essere maggiorenni per poter giocare e ovviamente registrarvi. 

Bene nell’era di Internet è molto semplice trovare un casino Online, basta scriverlo ed usciranno migliaia di risultati, ma per scegliere un casino Online sul quale scommettere e bene sapere che, una volta verificato che sia a noma AAMS, bisogna anche capire cosa ci offre. 

Quasi tutti i Casinò offrono un bonus di benvenuto e ulteriormente di volta in volta offrono dei bonus su vari match, ma è anche bene sapere che ogni Bookmaker, cioè colui che imposta le quote, può offrire quote diverse anche se si parla degli stessi eventi.

Per avere una panoramica puoi seguire questa lista di comparazione quote molto utile e nel caso in cui decidessi di iscriverti ad uno di questi, puoi anche valutare quale Casinò Online offre il bonus più alto. Scegliere un Casinò con quote più alte rispetto ad un altro e un modo per riscuotere una vincita più alta. 



Quindi se ti chiedi come trovare un Casinò Online, oltre a saper usare internet questa guida ti aiuterà a scegliere quello giusto.

L’interfaccia dei siti è molto simile e semplice da usare, ma un’altra caratteristica, che può  sembrare poco è la funzionalità delle App, sappiamo che ormai tutti usiamo un’app per qualsiasi cosa, ma in questo caso un’app che funziona bene, fa la differenza. 
Per esempio se dovesse chiudersi, durante una vostra scommessa, magari su un evento Live, potreste perdere l’occasione per vincere. 

Quindi, prima di sottoscrivere un contratto e successivamente iniziare ad utilizzare quel Casinò Online, potete testare le varie App, cosa da avere una maggiore sicurezza e godervi la vostra esperienza. 

Ovviamente ogni Casinò e diverso dall’altro, questo per interfaccia, per offerta di scommesse e via dicendo, ma è importante sapere che è possibile scegliere il Casinò in base alle proprie esigenze. 

Inoltre il nostro sito vi aiuterà anche a scegliere quale Casinò si adatta alle vostre scelte, non tutti i Casinò Online offrono le stesse quote e se siete amanti del gioco Live è meglio scegliere un casino che offra quote alte. 

Riguardo il gioco Live è possibile scegliere tra più Casinò cosi da avere una maggiore scelta di scommesse e quote più alte. 

Se sei un appassionato, questa guida sarà molto utile. 

Trova Casinò Online è stato creato proprio per aiutare i neofiti ed esperti di Casinò Online a trovare quello giusto in base alle proprie  esigenze di gioco. Ad esempio, se cerchi il miglior Casinò Online per Scommesse Sportive, non dovrai fare altro che visitare Trova Casinò Online, scegliere la categoria Scommesse Sportive e premere il tasto TROVA per avere la lista dei migliori per scommesse sportive. 

Lo stesso procedimento, se cerchi il Casinò Online per giocare con croupier dal vivo, per giocare alle slot machine o in base al miglior bonus di benvenuto.



Abbiamo visto che per essere un buon Casinò Online deve:



  1. . Essere a norma AAMS.
  1. . Avere dei buoni bonus , non solo di benvenuto.
  1. . Quote alte.
  1. App ben funzionante.






Vi raccomando sempre di giocare responsabilmente, trovare un Casinò Online è un modo semplice, ma bisogna essere attenti.


GIOCA RESPONSABILMENTE ED HAI GIÀ VINTO.




La mia collaborazione con Trovacasinoonline.it



Chi vincerà i Mondiali di Calcio del 2018?

Statistiche alla mano, la squadra con maggiore costanza presente sul podio è la Germania non a caso stando alle quote dei maggiori bookmaker è la favorita insieme al Brasile, completa il podio la Spagna, seguita, in ordine di quota da Francia, Argentina, Belgio ed Inghilterra, il Portogallo di Ronaldo chiude la classifica delle possibili vincitrici del mondiale in terra Russa.
Il fatto che la Germania dal 2002 ad oggi è presente nelle prime tre classificate ed è la squadra campione in carica, avendo vinto l’ultimo mondiale, potrebbe essere motivo di sprono per i giocatori, che sicuramente daranno il 100% per provare a vincere il secondo mondiale di fila.
Record che manco a farlo apposta appartiene al Brasile (1958-1962) che prima ancora fu italiano (1934-1938). Ma se la Germania ha dalla sua parte la voglia di vincere per conquistare il secondo mondiale di fila, le 2 sudamericane d’élite, non staranno di certo a guardare, il Brasile arrivato quarto l’anno scorso e l’Argentina sconfitta in finale, cercheranno di riscattarsi.
Messi da un lato, Neymar dall’altro, si daranno filo da torcere.
La Spagna con i due europei vinti consecutivamente (2008-2012) e con il campionato mondiale vinto nel mezzo (2010) resta un’incognita.
Il Portogallo vincitore dell’ultimo europeo (2016) potrebbe candidarsi a vincere questo Mondiale Fifa in Russia?
Un altro scontro interessante tra Germania e Brasile lo si può notare nei mondiali vinti, cinque per il Brasile e quattro per la Germania, un altro motivo in più per vincerlo.
Le motivazioni per ogni squadra saranno infinite, i calciatori come gruppo, il singolo che vuole confermarsi e la voglia di portare la propria nazione sul tetto del mondo.
Sulla sponda Europea la favorita è la Germania ad oggi i numeri parlano chiaro, sulla sponda Sudamericana, il Brasile ha buone possibilità sono passati 16 anni dall’ultimo trionfo, motivo per il quale i giocatori e i soprattuto i tifosi, vogliono che la coppa torni sotto il Cristo Redentore.

Chi vincerà i Mondiali in Russia?

La mia personale classifica su chi vincerà i Mondiali?

L’Argentina

Germania – Brasile (come favorite)
Spagna
Francia
Portogallo.
E secondo te, chi vincerà i Mondiali di Calcio quest’anno?

Se vuoi altri aggiornamenti, sul mondo delle scommesse clicca qua. TrovaCasinoOnLine

Se l'articolo vi è piaciuto lasciate un commento ed iscrivetevi al blog.
Grazie a tutti e alla Prossima. 

Vi ricordo che potete seguirmi anche su Instagram cliccando qui: 

Ultimo articolo

La realtà di una nursing home irlandese, vista dall’interno. Da circa un anno e mezzo lavoro in una nursing home a Dublino. La “ Marla...

Leggi anche